Il calendario dell’avvento.

Il calendario dell’avvento.

La tradizione del Calendario dell’Avvento è molto antica. Le mamme, negli anni passati, preparavano delle casette con 24 finestrelle, che I bambini aprivano, una per giorno, nei 24 giorni che precedevano il Natale.

Il compito di aprire le finestrelle in genere avveniva la mattina, perché all’interno della finestra c’era un verso della Bibbia, da recitare insieme. Poi un giorno un certo Gerhard Lang, a Monaco di Baviera, ritenne opportuno compiere una modifica: l’idea era di continuare la tradizione di sua madre, che di anno in anno per Natale preparava calendari colorati per i suoi figli. Decise di stampare il primo Calendario dell’Avvento.

Fiori Padova online Era l’anno 1908. Questa idea ebbe un grande riscontro e successo che fu ripresa da molte tipografie che cominciarono a stampare calendari. Negli anni ’20 il calendario ebbe un’ennesima evoluzione, sostituendo i famosi versetti con piccoli quadratini di cioccolato, uno dietro ogni finestrella.

Qui di seguito un video tutorial su come realizzare un calendario dell’avvento un po’ originale.

Hai giorni nostri, ad oltre 90 anni di distanza, I Calendari dell’Avvento sono ancora decorati con piccoli cioccolatini, e accompagnano I bambini nei 24 giorni prima del Natale, mettendo alla prova i bambini più golosi, la loro pazienza e soprattutto i loro denti (carie permettendo)!

idea calendario avvento
idea calendario avvento

Il calendario dell’Avvento scandisce i giorni che dal 1 dicembre arrivano fino al Natale.
Si tratta di un’usanza molto diffusa nei Paesi scandinavi e in Germania ma pian piano sta trovando seguito anche in Europa.

I Calendari dell’Avvento possono essere realizzati con finestrelle che si aprono giorno dopo giorno e svelano un verso, un dolcetto, un regalino, oppure possono essere realizzati in casa, nei modi più semplici possibile.

 

Precedente La pianta di oggi: la Camelia Successivo Fioreria Sarmeola Online