Il fiore di oggi: gli anemoni

Il fiore di oggi: gli anemoni, un fiore esile ma ricco di colore e pratico in simpatiche composizioni primaverili.

anemoni blu

Anemoni blu

L’Anemone è detto anche “ranuncolo umile”, appartiene alla famiglia delle Ranuncolaceae, che comprende oltre 100 specie.

Il fiore di anemone bianco.

Il fiore di anemone bianco.

Viene comunemente utilizzato nei giardini per la moltitudine dei suoi colori e per il fatto che, scegliendo di impiantare una selezione di varietà diverse, si possono avere fiori tutto l’anno.

gli anemoni

È una pianta perenne molto resistente. Esistendo numerosissime specie di campo, l’anemone è in grado di tollerare la maggior parte dei tipi di suolo e di condizioni.

Bouquet con anemoni blu, tulipani gialli e mimosa

Bouquet con anemoni blu, tulipani gialli e mimosa, fiori primaverili non solo per la Festa della Donna

Gli anemoni, infatti, sono poco esigenti e per questo considerati facili da coltivare anche per un floricoltore principiante. La prima menzione di un anemone si trova nel 15° secolo.

anemoni colorati

Gli anemoni più tipicamente conosciuti sono a fioritura primaverile, tuttavia diverse specie fioriscono in momenti diversi durante l’anno e specie meno comuni, come per esempio l’Anemone japonica , fioriscono a fine estate-autunno. Una delle più comuni specie a fioritura primaverile è l’Anemone blanda(fiore del vento greco), che ha fiori simili a margherite ed è disponibile in molti colori quali bianco, blu, salmone e rosa. Il fiore bianco prospera in luoghi ombreggiati. L’Anemone coronaria (Anemone Papavero) è probabilmente il più conosciuto degli anemoni; produce fiori singoli con grandi tepali colorati, di colore variabile dal bianco al rosa al rosso al blu. Viene coltivato fin dai tempi antichi. La maggior parte delle specie produce 5-7 petali, con fiori a forma di disco. Hanno steli corti e vulnerabili e tendono a raggiungere un’altezza di 10-20 cm, anche se alcune specie possono superare questo livello.

IMG_4448

Gli anemoni sono in genere piante rustiche, facile da coltivare. Per ottenere risultati ottimali, i bulbi vanno piantati in inverno, a circa 7-12 cm nel terreno. Per proteggerli dal gelo è necessario coprire l’area con foglie (a formare una pacciamatura). La pianta preferisce zone leggermente ombreggiate e un terreno ben drenato e ricco di sostanza organica.

I commenti sono chiusi.