Natale, cotone e bambù

Natale, cotone e bambù

A Natale, Cotone e Bambù sono due ottimi elementi decorativi per arredare la tua casa in previsione di una delle festività più sentite e perché no, essere allo stesso tempo di buon auspicio per il nuovo anno in arrivo.

cotone e bambù a Natale

Iniziamo con il cotone (Gossypium, Linnaeus). Il cotone è una pianta arbustiva della famiglia delle Malvacee, originaria del subcontinente indiano e delle regioni tropicali e subtropicali dell’Africa e delle Americhe. Importata in Europa dagli arabi.

fiori online Padova
fiori online Padova

La pianta allo stato selvatico può raggiungere un’altezza superiore a 1,50 m ed ha una lunga longevità. Viene coltivata in molti paesi per la produzione della fibra di cotone, utilizzata per la produzione di tessuti. Senza il cotone non indosseremmo la t-shirt del nostro gruppo musicale preferito (nel mio caso i Pearl Jam).

fiori e piante natale a Padova
www.fioreriasarmeola.com

Il cotone è in assoluto la prima pianta tessile del mondo. Il cotone cresce nei paesi con una stagione caldo-secca e una stagione umida (Cina e Stati Uniti producono quasi metà del totale mondiale). Le qualità migliori crescono tuttavia nei paesi desertici, dove il terreno viene bagnato con l’irrigazione ( Egitto, Pakistan, Russia). Il cotone è una pianta “annuale”,con un ciclo vegetativo di circa sei mesi.

La pianta del Cotone è stata importata in Europa dagli Arabi, nei paesi d’origine è utilizzata in particolare per la produzione della famosa fibra. Il principio della sua coltivazione risale addirittura alla preistoria. Fino a qualche anno fa era coltivata anche in Sicilia ma oggi questo tipo di coltura è praticamente scomparso. In Italia la sola varietà nota si chiama Gela. La raccolta del cotone avviene tra settembre e ottobre, nella grande coltura è stata ora meccanizzata. In Europa è attualmente coltivata in Grecia e Spagna.

Nella cultura occidentale quello del bambù è un simbolo poco diffuso ma in Asia la sua è una simbologia positiva che rappresenta la forza virile. In particolare in Cina fa parte, insieme al pino e al pruno della Triade della longevità.
Il bambù, semplice e naturale, scherma dal vento e gioca con la luna, rappresenta un carattere umile ma tenace, produce un piacevole suono al vento, brilla alla pioggia, cresce velocemente, sempre uguale a se stesso è verde in tutte le stagioni dell’anno.

significato bambù
significato bambù

Quella del Bambù viene considerata una pianta misteriosa, poiché le sue caratteristiche vegetali e materiali sono ben diverse da quelle del legno, avendo una forza vitale che nessun’altra pianta o arbusto possiede. I cibi impacchettati nella corteccia del bambù difficilmente marciscono e sin dall’antichità il bambù veniva utilizzato per la sue proprietà medicinali.

Grazie alla sua sorprendente forza vitale, alla sua versatilità e alla sua affascinante bellezza il bambù ha raggiunto anche dei significati simbolici: Simbolo di nobiltà e rettitudine, di fedeltà coniugale, di umiltà e di tenacia, il bambù ha una storia e una tradizione antica e affascinante come quella del suo popolo. In Vietnam viene lodato come amico (quindi perché non regalarlo anche a Natale)  in quanto, da ben 4000 anni, tutte le sue parti possono essere utilizzate dall’uomo. Il bambù è simbolo di forza interiore e nobiltà di carattere.

Il Bambù è anche simbolo della vita, ed il suo colore sempre verde è la dimostrazione di tale forza. È simbolo di umiltà, modestia e gioventù perpetua, ciò è dovuto al suo fogliame sempre verde e alla sua longevità quasi infinita; rappresenta anche la vecchiaia vivace, per il suo culmo che, con il passare degli anni, rimane sempre identico. La sua particolare forma a piramide rappresenta la crescita, che può essere sia di livello economico, la prosperità, sia di livello spirituale, la pace e la felicità.
La dirittura ineguagliabile del bambù, la perfezione del suo slancio verso il cielo, le parti cave tra i nodi costituiscono per il buddhista, e anche per il taoista, il simbolo del significato e dello scopo del suo itinerario interiore. Il suo fruscio è stato per alcuni maestri il segnale dell’illuminazione raggiunta. Il suo gambo inanellato era associato con le tappe verso l’illuminazione.
Anche se nevica tanto, il bambù non si arrende ma cresce imperterrito verso l’alto, e nella tempesta si china, ma non si distrugge. L’immagine del bambù piegato al suolo dalla forza tremenda della tempesta e che, quando questa è passata, si raddrizza con vigore, rendono perfettamente il concetto di cedevolezza.

Il bambù è uno dei prodotti naturali più importanti della natura orientale, simboleggia il gentiluomo, il saggio dal cuore vuoto (così come vuoto è il bambù), vuoto ma con dei punti fermi come ci sono dei nodi che suddividono il lungo tronco del bambù; è simbolo anche della modestia come virtù. Poiché sempreverde ed immutabile una volta cresciuto, è anche simbolo di longevità, nel senso di lunga giovinezza: è longilineo e magro così come lo sono gli anziani.
Il Bambù è sinonimo di gioia e sorriso e simbolo di pace e serenità, di buon augurio e felicità.
Il Bambù rappresenta la flessibilità, la capacità della nostra mente di raggiungere una completa visione della realtà cosi come “è” senza necessariamente rompere l’equilibrio che regola la nostra vita qualsiasi cosa siamo o qualsiasi cosa facciamo. È flessibile ed elastico, ma solido (tanto da essere utilizzato per millenni come materia base delle impalcature nella costruzione anche di edifici molto alti). Il bambù è proprio quell’elemento terrestre di spontaneità e flessibilità che si trova a contatto con il cielo, al di sopra del cielo, quasi fosse un simbolo di vitalità che affiora e permane perfino nel livello più celeste e spirituale raggiungibile attraverso qualunque pratica.

Buon Natale e felice anno nuovo!

Precedente Ameryllis e Sterlitzie Successivo Fiori per funerale